Follow Us

sabato 14 dicembre 2013

Dove trascorrere il Capodanno? Vi consiglio...

Ciao a tutti :).. Nell'ultimo periodo ho avuto tanti impegni e non sono riuscito a ritagliarmi un piccolo momento per scrivere sul mio amato blog! 
Allora eccomi qui per parlarvi di uno dei periodi dell'anno, se non "Il" periodo dell'anno, in cui si entra in crisi perché non si sa mai cosa fare: Capodanno! 
In realtà le proposte sono tante e tutto dipende dal tipo di Capodanno che si vuole passare con o senza amici. Sono sempre stato del parere che affittare un casale sia la cosa migliore soprattutto se si è in tanti, infatti con una spesa non troppo alta si può prendere un casale per 2/3 giorni e godersi, per esempio, i meravigliosi paesaggi della campagna toscana oppure i fantastici scorci della natura umbra. L'anno scorso con un gruppo di amici sono stato vicino Perugia in un casale meraviglioso per posizione e paesaggio (ne ho parlato qui) ottima base per fare bellissime passeggiate immersi nella natura isolandosi dal caos e traffico cittadino! Se avete in mente di optare per questa scelta potete consultare vari siti:
http://www.homeaway.it/
http://www.teseotur.com/casali_capodanno
http://www.emmavillas.com/it
Oppure potete consultare direttamente i siti dei tanti agriturismi sparsi in tutta la nostra penisola, basta avere un po' di pazienza! ;)

Questa è un'ottima alternativa ai soliti cenoni a ristorante.

lunedì 18 novembre 2013

Villa Borghese


A Roma è facile perdersi, è facile perdersi tra le mille vie e viuzze che si ramificano in un centro storico così denso, così vivo che bisogna solo avere tanta pazienza di scoprirlo camminata dopo camminata, e parlo io che sono il primo turista della mia città.. Per essere grandi viaggiatori il primo passo è scoprire la propria città.. Andare in giro e scoprire luoghi sempre nuovi magari servendosi dei tanto agognati mezzi pubblici (parlo in particolar modo degli autobus) che se sfruttati al meglio portano davvero ovunque. A proposito di passeggiate, se vi siete trovati per caso a Piazza del Popolo non potete non aver fatto una passeggiata in uno dei parchi più affascinanti dell'intera città: Villa Borghese. 

lunedì 28 ottobre 2013

Il Ponte Carlo: 600 anni di Storia

Ciao a tutti! :) Lo so è un po' che manco dal blog ma essendo un periodo abbastanza frenetico non ho molto tempo.. Cerco di scrivere un post a settimana così da non lasciarvi a bocca asciutta di posti e luoghi da poter visitare! Oggi infatti voglio parlarvi di uno dei simboli, se non il simbolo per eccellenza, di Praga: il Ponte Carlo.

La storia di questo simbolo è legata a quella del Ponte Giuditta, spazzato via da un'inondazione nel 1342, infatti Carlo IV nel 1357 incaricò l'architetto Peter Parler di sostituire proprio il Ponte Giuditta con quello che oggi chiamiamo Ponte Carlo. Inizialmente fu semplicemente chiamato "Ponte di Pietra" poiché come vedrete è effettivamente tutto in pietra! Ha ben 600 anni e tranne qualche "acciacco" non li dimostra assolutamente. Una delle cose che forse può far storcere il naso a qualunque turista è il fatto che, a parte le prime ore del mattino, il ponte è preso d'assalto giorno e notte da milioni di turisti con un continuo via-vai che non accenna a finire! 

mercoledì 16 ottobre 2013

Lo Zoo di Berlino

Se siete stati a Berlino è quasi sicuro che abbiate passato almeno mezza giornata all'interno del giardino zoologico della città! Infatti lo Zoo di Berlino è uno dei più grandi della Germania e vanta all'interno circa 14 mila specie. Si possono ammirare specie molto rare come per esempio il varano di Komodo, ma oltre a questo si può semplicemente passeggiare per i giardini godendosi della grande tranquillità che emana questo polmone verde. Ciò che più stupisce è il fatto che in una città come Berlino, così all'avanguardia e allo stesso tempo non poco caotica, ci sia posto per un luogo così tranquillo dove si possono passare alcune ore in totale tranquillità. 
Ingresso Principale

lunedì 7 ottobre 2013

Teatro antico di Taormina




In un post precedente ho già parlato della bellezza di Taormina, soprattutto dal punto di vista turistico e balneare, con l'Isola Bella che domina dal basso questo stupendo borgo! 
Ma Taormina ha una storia molto antica: è stata sotto i Tiranni di Siracusa, ha avuto influenze romane ma anche arabe (come, del resto, gran parte della Sicilia). La Sicilia, d'altra parte ha una storia molto affascinante, è un groviglio di culture diverse che si sono susseguite nel corso dei millenni. Per questo Siracusa non è da meno!
Oggi, infatti, voglio parlarvi del Teatro Antico di Taormina, il secondo teatro per dimensione in Sicilia dopo quello di Siracusa. Si presenta con una struttura completamente romana anche se, si pensa, potrebbe essere di origine ellenistica. 
Il biglietto, per i studenti, costa circa 4 euro e fidatevi non ne rimarrete delusi. 

venerdì 27 settembre 2013

Tour Eiffel: il Simbolo della Villa Lumière


Nei miei post precedenti ho parlato tanto di Parigi e delle sue mille bellezze, ma ho notato che non ho mai focalizzato l'attenzione sul vero simbolo della Villa Lumière: la Torre Eiffel! Se è la prima volta che visitate Parigi, consiglio sempre di scendere alla fermata della metro Trocadero, dalla quale si gode un ottima vista sugli Champs de Mars.
E' strano pensare che un tempo per una semplice esposizione universale un tale Gustave Eiffel abbia potuto progettare un qualcosa come una struttura alta 324m, dal peso di 8000 tonnellate, mettendo insieme 18.038 pezzi di ferro! Inizialmente la sua costruzione non ricevette pareri positivi poiché, esteticamente, molti parigini la consideravano non all'altezza degli altri monumenti. Ancora oggi non è molto apprezzata dai cittadini francesi ma è sicuramente un'opera architettonica molto all'avanguardia per il tempo in cui fu costruita (1889). 

mercoledì 18 settembre 2013

Il Castello di Karlštejn


Praga mi ha affascinato fin dal primo momento che ho toccato il suolo ceco! La bellezza di questa città si riflette, soprattutto, sui tanti paesini limitrofi dove si possono ammirare i paesaggi verdeggianti della Boemia centrale. Proprio per questo, consiglio di lasciarsi un giorno libero per avere la possibilità di fare una piccola escursione, scegliendo tra varie mete.  Una di queste è il villaggio di Karlštejn, famoso per l'omonimo castello.

giovedì 12 settembre 2013

Taormina e l'Isola Bella


L'estate è ormai finita, qui a Roma si stanno susseguendo una serie di giornate uggiose che annunciano l'arrivo dell'Autunno. Per ricordare il caldo, le belle giornate e soprattutto il mare, oggi voglio parlarvi della mia seconda meta balneare estiva: Taormina! Infatti da San Vito Lo Capo mi sono spostato a Taormina, dove ho potuto gustare non solo la grande bellezza del luogo ma soprattutto delle buonissime granite! Ma andiamo con ordine.. 
Il viaggio in treno è stato meraviglioso, costeggiando tutta la costa ho potuto ammirare la bellezza di quest'isola: chilometri e chilometri di costa che sarei rimasto ad osservare per ore e ore..

giovedì 5 settembre 2013

MercatoMonti a Roma..


A Roma è sempre facile scovare luoghi sempre nuovi, basta addentrarsi nel cuore della città per scoprire angoli sempre nuovi che non aspettano altro di essere scoperti! Oggi voglio parlarvi di un piccolo angolo che Roma ha da offrire e sto parlando del MercatoMontiAnche io la prima volta ascoltando la parola "Mercato" ho pensato ad uno di quei mercati coperti dove si vende un po' di tutto, in realtà il MercatoMonti è tutt'altro! Vi dice niente la parola "Vintage"? Ebbene appena usciti dalla stazione della metro Cavour e più precisamente nel Rione Monti si trova questo piccolo mercatino coperto dove sembra di tornare indietro nel tempo, dove tutto sa di passato! Infatti si possono trovare molti oggetti vintage, abbigliamento e accessori.. Sicuramente uno dei migliori mercatini vintage a Roma. 

sabato 31 agosto 2013

Piazza della Città Vecchia e il suo Orologio [Praga]


Come ho già anticipato nel mio breve itinerario di Praga, la città si divide in Staré Mesto (Città Vecchia) e Nova Mesto (Città Nuova). Oggi focalizzerò l'attenzione su Stare Mesto che è il vero cuore della Praga Medievale. Infatti bisogna sapere che quando Carlo IV volle dare a Praga un'aspetto gotico fu proprio Staré Mesto oggetto di importanti opere edilizie [stiamo parlando del 1300]. Tutto in questo quartiere profuma di medievale: le case, gli edifici pubblici, ma soprattutto i monumenti!
La piazza principale di Praga è la "Piazza della Città Vecchia", un crocevia di cultura straordinario e soprattutto una delle piazze più belle d'Europa. Camminando anche solo per pochi minuti si è investiti da migliaia di culture diverse e, anche se è affollatissima sia di giorno che di notte, è una tappa fondamentale da visitare. Sulla piazza ci sono gruppi che suonano musica jazz, concerti all'aperto, caffè, ristoranti di qualunque etnia.. Insomma una vera esplosione di colori e sapori! Tutto questo è dominato dalla statua in bronzo di Jan Hus [il principale riformatore del cristianesimo ceco che fu arso al rogo nel 1415].

martedì 27 agosto 2013

San Vito Lo Capo: una perla del Mediterraneo..

Dopo due settimane di meritate vacanze [che ho trascorso in Sicilia] eccomi di nuovo qui per raccontarvi le ultime novità e far rivivere nella vostra mente i luoghi che ho visto e che hanno segnato la mia estate. Un'estate che purtroppo sta giungendo al termine. La Sicilia ha mille località balneari che non aspettano altro di essere scoperte, infatti ci sono quelle più conosciute ma anche quelle meno conosciute che suscitano emozioni sempre nuove e diverse! Ho avuto la grande fortuna di poter vedere un po' tutto di quest'Isola, girandola da nord a sud, da est a ovest.. Così da potermi rendere conto della sua bellezza, delle tradizioni e dell'attaccamento che i siciliani hanno per la propria terra. La terra dai mille volti: le montagne che fanno da sfondo a km e km di costa in un alternarsi continuo di rocce e sabbia, la gentilezza e la disponibilità dei siciliani, il caldo asfissiante delle giornate estive.. Questo e molto altro è la Sicilia!
Il viaggio in aereo non poteva cominciare meglio: la Luna e Venere viste dal finestrino..

lunedì 5 agosto 2013

La Notte dei Fori

Sabato 3 Agosto è andata in scena la Notte dei Fori a Roma, un evento che era stato preannunciato e atteso da molti. Infatti alle 5:30 è scattata la pedonalizzazione dell'intera area dei Fori Imperiali, una decisione che ha sicuramente destato non pochi dubbi soprattutto nei cittadini! Una scelta che va sicuramente a favore dei turisti che possono godersi il Colosseo e soprattutto Via dei Fori Imperiali senza una minima traccia di traffico. Ma, tralasciando le polemiche di questa decisione, voglio focalizzare l'attenzione sull'offerta culturale che mi ha veramente stupito: entrata libera ai siti archeologici come il Foro di Traiano, il Mercato di Traiano, il Foro Romano, il Foro di Cesare ecc..



venerdì 2 agosto 2013

Verona tra storia e leggenda..

Il nostro Bel Paese ha tanti luoghi che non aspettano altro di essere scovati e visitati! Sono stato sempre del parere che all'estero ci sono ovviamente molte bellezze, molte città da visitare, insomma fuori l'Italia c'è il Mondo, ma, e in questo caso c'è sempre un ma, sono dell'opinione che prima di varcare il confine italiano bisogna essere consapevoli che in Italia ci sono luoghi altrettanto magnifici a pochi passi da noi. Negli ultimi giorni, su Twitter, per valorizzare le bellezze italiane viene usato l'hashtag #vivilitalia e grazie ad esso ho scoperto molti angoli di un Paese che stupisce e stupirà sempre! Sono anche convinto che per rilanciare un Paese come il nostro che ha quasi toccato il fondo bisogna ripartire dal turismo che è il cuore pulsante di un Italia che deve puntare su di esso! Penso all'Umbria, alla campagna Toscana, a città come Roma, Milano, Torino, ma penso soprattutto al mare del Sud con delle spiagge veramente stupende! Il nostro Paese ce lo invidiano in tutto il mondo e non solo per la cucina! 
Sempre rimanendo in tema #vivilitalia ultimamente ho avuto l'occasione di fare un weekend a Verona, una città che mi è sempre piaciuta. Visitandola questi due giorni mi sono riaffiorati i ricordi di quando la visitai molti anni fa e me la ricordavo proprio così com'è: Piazza Bra che pullula di turisti pronti ad immortalare la bellezza dell'Arena di Verona che è la vera protagonista della piazza. 
E' il terzo anfiteatro romano più grande d'Italia dopo il Colosseo e quello di Capua.

Arena di Verona

venerdì 26 luglio 2013

Il Muro di John Lennon

Con questo post voglio inaugurare una "rubrica" in cui focalizzo l'attenzione sui monumenti/attrazioni più importanti ma allo stesso tempo che mi hanno trasmesso di più nel mio viaggio a Praga. Rispetto alle volte precedenti però, oggi, non comincerò parlandovi di qualche monumento architettonico, infatti questo mio post sarà incentrato su un piccolo angolo praghese, appartato, isolato, che a dire il vero a me ha molto colpito molto. In ogni città che vado cerco sempre qualcosa di particolare, di alternativo, che rende "quella città" unica nel suo genere. A Praga si respira la storia, la storia di un popolo che fino a qualche decennio fa era sotto il dominio russo, oggi Praga è una città molto più europea ma rimane tutt'ora impregnata della sua storia.
A pochi passi dal Ponte Carlo, in un piccola via acciottolata, ben lontano dalla confusione di un fiume di turisti che ogni giorno percorre "IL" ponte, è come se si respirasse un'aria diversa, si comincia a sentire un suono di una chitarra, un'artista di strada che canta..ma cosa canta? Canta i Beatles e li canta anche molto bene, sembra di essere tornati indietro nel tempo, tutto profuma di passato! Eh si, ci troviamo davanti al Muro di John Lennon..


domenica 21 luglio 2013

Scopriamo Roma #6: La Fontana dei Desideri..

Ciao a tutti :) oggi voglio riprendere la rubrica interamente dedicata alla mia Roma. Sono arrivato al sesto appuntamento e proprio questo appuntamento lo voglio dedicare ad una delle fontane più belle che richiama durante l'anno milioni di turisti da tutto il mondo! 
Sto parlando di Fontana di Trevi..
Chi  non ha mai lanciato la classica monetina nella fontana, voltando le spalle e chissà sperando di tornare un giorno nella città eterna? oppure esprimendo un desiderio? 
Chi non è rimasto anche solo per qualche minuto ad osservare uno dei monumenti architettonici più belli di Roma? Perdendosi tra le mille forme e i continui giochi d'acqua di questa fontana?

mercoledì 17 luglio 2013

Praga, una città da scoprire (Seconda Parte)

Come promesso continuo l'itinerario che avevo cominciato ieri e che vuole essere una piccola guida per chi visita per la prima volta Praga, una città che ha molto da offrire basta sapere dove andare e soprattutto cosa fare ;)


>>> Per la prima parte cliccate qui <<<

3° Giorno:
Sveglia alle 9 e subito di corsa per una delle attrattive più importanti Praga: il Quartiere Ebraico, di cui parlerò meglio in un post completamente dedicato ad esso! Il quartiere comprende alcune sinagoghe (tra cui la più importante "la Sinagoga Vecchio-Nuova") e il Vecchio Cimitero Ebraico. Sinceramente mi aspettavo di più ma non per questo lo sconsiglio..anzi! Per esempio nella bella Sinagoga Pinkas sono esposti i disegni dei bambini deportati nel campo di concentramento di Terezìn, sicuramente la parte più toccante di tutta la visita, infatti sono disegni che fanno riflettere e che ti catapultano indietro di 60 anni. 
Dopo un ricco pranzo da McDonald's, a pochi passi si trova il famoso Ponte Carlo e passeggiare per questo antichissimo ponte è d'obbligo se si visita per la prima volta questa città. Purtroppo i suoi 500 m sono invasi fin dalle prime ore del giorno da centinaia di turisti, un piccolo particolare che non ti fa godere al meglio la passeggiata. Alle due estremità del ponte vi sono due torri, una rivolta verso Malà Strana (Città vecchia) e una rivolta verso Staré Mesto (Città Nuova), ovviamente ci si può salire (circa 75 corone) per godersi il bellissimo panorama! 
Dopo aver camminato incessantemente per tutto il giorno, un po' di meritato shopping (anche se c'è ben poco da comprare) e finalmente si rientra in albergo. 
Praga è famosa soprattutto per i locali Jazz, uno molto carino è Agharta Jazz Centrum (fermata della metro Mustek), l'ingresso costa 250 corone!



martedì 16 luglio 2013

Praga, una città da scoprire! (Prima Parte)

Ciao a tutti :) dopo qualche giorno di assenza dal blog (non per mio volere ma piuttosto per alcuni problemi con il pc -.-) sono di nuovo qui con tanto materiale da farvi vedere e soprattutto conoscere! ;) spero di non assentarmi più per così tanto.
Comincio col dire che sono tornato da poco da un lungo weekend a Praga, una città che ho sempre desiderato visitare..insieme a Budapest! Beh, che dire..una città con una cultura molto diversa e per i più romantici è sicuramente da consigliare! Soprattutto di sera, il modo in cui è illuminata trasmette una magia che ho potuto vedere solo a Parigi :) Per non parlare della Moldava (il fiume che attraversa la città) che con i suoi 430km di lunghezza dà veramente un ottimo colpo d'occhio. Mi rendo conto che sto parlando in maniera confusionaria..di seguito vi propongo un itinerario di ciò che ho fatto e visto a Praga nei 5 giorni del mio soggiorno!


1° Giorno: 
Partenza da Roma Fiumicino con il volo della Czech Airlines (compagnia di bandiera ceca) delle 14:45 e arrivo a Praga verso le 17. Consiglio di monitorare i prezzi dei voli con la Czech, infatti durante l'anno si trovano numerose offerte e si ha sicuramente un altro comfort. Ci sono molti bus che collegano l'aeroporto al centro della città, dipende dove avete l'albergo, per esempio prendendo il bus n.119 si arriva al capolinea della linea A! Arrivati in albergo (Hotel Trinidad Prague Castle, a pochi passi dal castello di Praga e al centro) verso le 18 e 30, una piccola rinfrescata e subito un piccolo giro nella piazza della città vecchia (Staré Mesto) con il suo magnifico orologio!


lunedì 17 giugno 2013

Jardin du Luxembourg

Uno dei luoghi che più mi ha affascinato visitando Parigi sono i Jardin du Luxembourg, situati nel Quartiere Latino (6° Arrondissement), sono un luogo in cui ci si può completamente rilassare. Innanzitutto comincio con il dire che il nome deriva dal fatto che sorgono su terreni che un tempo facevano parte del duca di Lussemburgo. Appena entrati non sembra di essere al centro di uno dei quartieri più affollati della città (a pochi passi c'è la Sorbona), i colori si fondo in un'unica cosa, tutto sembra dipinto come in un quadro!

mercoledì 5 giugno 2013

Castel Gandolfo e il suo Lago

Ciao a tutti, dopo un breve periodo di assenza, oggi voglio parlarvi di un piccolo paesino che da sempre mi ha affascinato soprattutto per la sua bellezza! :) Sede dei Papi nel periodo estivo, Castel Gandolfo è una piccola gemma incastonata nei Castelli Romani. A pochi km da Roma, percorrendo la via Tuscolana, dopo Frascati e Marino si trova questo piccolo paesino che si affaccia sul Lago Albano e da cui si può godere di un ottimo panorama. 
E' uno dei borghi più belli d'Italia, con una storia tutta da scoprire! 

martedì 28 maggio 2013

Pancakes

Pensando alla cucina internazionale non possono non essere considerati i Pancakes, chi non li conosce o non li ha mai viste? Quelle frittelle che sono un “must” nei film americani, soprattutto a colazione con qualunque tipo di sciroppo (soprattutto d’acero) oppure miele! Io non le avevo mai mangiate, ma sono state una piacevole sorpresa, infatti non solo sono facili da fare ma sono anche molto buoni! :)
Adesso bando alle ciance, a voi gli ingredienti per 8 pancakes:




  • 200 gr di farina
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 200 ml di latte
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci




En: Thinking about the international food, I have to consider pancakes!  Who doesn't know them? That sweet always present in American films, in particular for breakfast with every type of syrup, for exemple maple syrup or honey! I had never eaten before, but they were a beautiful surprise, in fact they are easy to do and very good! :) 
But now the ingredients:

  • flour: 200 gr
  • Eggs: 2
  • Seed oils: 2 teaspoons
  • Sugar: 4 tablespoons
  • Milk: 200 ml
  • A pinch of salt
  • Baking powder: 1 teaspoons

mercoledì 22 maggio 2013

Internazionali BNL d'Italia

Mi sono sempre piaciuti tutti gli sport, dal calcio alla pallavolo passando per il tennis, infatti lo sport non solo fa bene alla salute ma è anche una forte calamita sociale, insomma è un'attività che penso sia fondamentale nella vita di ognuno di noi! La mia fidanzata, tennista e grande amante di questo sport, mi ha fatto avvicinare sempre di più al tennis, ho cominciato a giocare pure io e adesso è uno sport che consiglierei a chiunque lo voglia cominciare. Ogni anno, il Foro Italico a Roma si trasforma in una delle vetrine più importanti in ambito tennistico e sportivo infatti si svolgono gli Internazionali d'Italia (ATP Masters 1000) che chiama a raccolta i più grandi tennisti del mondo ma anche migliaia di spettatori che non si vogliono assolutamente perdere un evento così importante in Italia. 

En: I have always loved all sports, from soccer to volleyball through tennis, in fact sport is good for health and it's also a strong magnet social. It's a fundamental activity in our life! My girlfriend is a tennis player and great lover of this sport, also I have started to play and now it's a sport that I recommend to anyone. Every year the Foro Italico in Rome becomes one of the most important showcases in sports, here there are "Internazionali d'Italia" (ATP Masters 1000) that calls the great players in the world but also thousands of spectators.

mercoledì 15 maggio 2013

Scopriamo Roma #5: Big Bambù al MACRO

Roma, si sa, non è solo affascinante dal punto di vista paesaggistico ma è una città con tanti, anzi tantissimi, musei che andrebbero visitati tutti! Informandomi un po' sul web, ho scoperto che al MACRO (Museo di arte contemporanea) in zona Testaccio era stata allestita una struttura completamente fatta di aste di bambù. Ovviamente preso dalla curiosità (che secondo me è la madre di ogni viaggio) decisi di andare a vedere di cosa si trattasse.  

En: In Rome is not only fascinating landscape, it's a city with many museums that should be visited all! I have discovered, informing on the web, that was set up a structure of bamboo at the MACRO (Museum of contemporary arts). I decided to go for curiosity (in my opinion  the mother of every trip).

giovedì 9 maggio 2013

La Montmartre Autentica..

Esiste una Montmartre tipicamente turistica, esiste una Montmartre che a prima vista potrebbe sembrare un classico quartiere di periferia, esiste una Montmartre che sì, è quello che ho appena detto, ma è anche molto altro. Scendendo alla stazione della metro Anvers si respira un'aria diversa, come se ci fosse un confine valicabile tra Parigi e Montmartre. La storia ci insegna che la Butte de Montmartre all'inizio dei tempi non veniva molto considerata: collocata fuori dalle mura della città, era solo una grande distesa di terreni dove c'era una grande produzione di vino per la presenza di vigne. Nel corso del tempo assunse sempre di più una maggiore importanza, anche perché durante il periodo della Belle Epoque qui si svolgeva la vita bohémien, tipica degli artisti che non venivano compresi dalla società.

En: There is a typical tourist Montmartre, there is a Montmartre that may be a classic suburban neighborhood, this is Montmartre but also much more.
You breath a different air getting off at the metro station Anvers,  as if there is a boundary crossable between Paris and Montmartre. History teaches that Montmartre beginning of time wasn't considered: outside the walls of the city, it was a large expanse of land where there was a large wine production for the presence of vineyards.  During the Belle Epoque Montmartre became very important for the bohémien life typical of artists such as poets, painters, musicians or actors. 


venerdì 3 maggio 2013

Scopriamo Roma #4: Villa Pamphilj, tutta da scoprire!

Il 1 Maggio non si sa mai cosa fare, o meglio, tante idee ma non si decide mai..almeno questo è quello che mi succede sistematicamente ogni anno! Quest'anno, come al solito, abbiamo deciso il giorno di prima e, questa volta, optando per un picnic in una delle ville di Roma più belle e più grandi: Villa Pamphilj! Non sto qui a raccontare l'epopea vissuta per raggiungerla, milioni di romani che in macchina cercavano disperatamente un parcheggio: sopra il marciapiede, gli spartitraffico o semplicemente sopra delle aiuole, per intenderci alla "Fantozzi contro tutti" dove tre macchine si contendono un parcheggio con scarsi risultati, anzi pessimi risultati!


Tornando a noi, Villa Pamphilj si trova a pochi passi da Piazza San Pietro, immerso nella città è un parco che si estende per circa 184 ettari, in origine era la tenuta di campagna di una nobile famiglia romana, oggi invece è la sede rappresentativa del governo italiano. 
Il parco si può raggiungere sia in auto (ma in speciali occasioni è altamente sconsigliato, come ho detto prima) oppure con la Metro scendendo alla stazione della Metro A "Aurelia" e prendere l'autobus 791 e in 6 fermate sarete a Piazza del Bel Respiro (entrata del parco).



domenica 28 aprile 2013

Il Giardino di Boboli: un paradiso terrestre

Sembra che dopo due giorni di pioggia mista a sabbia (purtroppo la mia macchina ne ha risentito) e un tempo non proprio primaverile, finalmente sia tornato il sole! E la mia mente non può che andare all'estate, e precisamente a luglio dello scorso anno quando feci un weekend a Firenze. La prima cosa che mi ricordo è sicuramente il caldo! Tanto caldo! Troppo caldo! Si sa che Firenze è una delle città più calde d'Italia, ma non pensavo così. Ovviamente, però, la bellezza della città e la voglia di visitarla non mi ha fatto pensare al caldo, assopito soprattutto dai gelati e dall'acqua..infatti sono tante le fontanelle sparse un po' in tutta la città che permettono di fare rifornimento di acqua fredda! :)

Ponte Vecchio - Firenze

lunedì 22 aprile 2013

Scopriamo Roma #3: Il Vittoriano e il Milite Ignoto

Camminare per le vie di Roma è sempre affascinante, perché puoi conoscerla come le tue tasche ma troverai sempre qualcosa di nuovo da scoprire e da fotografare, ma soprattutto camminando per quelle vie ritorni indietro nel tempo.
Anno 1921: la guerra è finita, il Paese è distrutto dal punto di vista economico e politico, gli Italiani sono rimasti con il ricordo di quei lutti che la guerra ha portato con se. Nella Basilica di Aquileia, Maria Bergamas, deve compiere un servizio allo Stato: scegliere tra undici bare quella che rappresenti tutti i caduti della guerra, in preda all'emozione urla il nome del figlio (il cui corpo non venne trovato) e sviene proprio davanti ad una di esse. La bara viene caricata su un treno e gira molte città, e ad ogni fermata migliaia di cittadini che, per un saluto o per una qualche forma di patriottismo, si accalcano, spingono, per dare omaggio ad un soldato caduto per la Patria. Un militare ignoto, la cui identità non è conosciuta. Il viaggio si svolge sull'asse Aquileia-Roma, e proprio a Roma viene celebrata la cerimonia dinanzi al re Vittorio Emanuele III. La salma venne posta nel Vittoriano (monumento in onore di Vittorio Emanuele II), quello che comunemente è conosciuto come Altare della Patria.

martedì 16 aprile 2013

Shakespeare and Company

Fin da quando ero ragazzino sono sempre stato un grande amante dei libri, dai classici fino ad arrivare alle grandi saghe fantasy (chi non le ha mai lette almeno una volta?) Mi ha sempre affascinato il libro e ancora oggi leggere è uno di quei passatempi che cerco di coltivare il più possibile. Anche se il tempo è sempre poco cerco di ritagliarmi un piccolo angolo di giornata per leggere e staccare un po' dalla quotidianità per immergermi completamente sui libri. 
Avevo sentito parlare di una libreria storica a Parigi, infatti a pochi passi da Notre Dame, sulla rive Gauche,  in rue de la Bucherie si trova "Shakespeare and Co.", una libreria che negli anni venti è stata luogo di incontro per molti scrittori: Hemingway, Ezra Pound, James Joyce. Fondata nel 1919 da Sylvia Beach, rimase aperta fino al 1941 per poi essere riaperta da George Whitman nel 1951.

En: Since was a child, I was always a lover of books, from the classics to the fantasy. Book has always fascinated me and although now time is not so much, I try to read every day. I had listening talk about an historical library in Paris, in fact, near Notre Dame, on the rive gauche, in Rue de la Bucherie, there is "Shakespeare and Co." A library that in the twenties was a meeting point for many writers: Hemingway, Ezra Pound, James Joyce. Founded in 1919 by Sylvia Beach, it was open until 1914 and it was open again in 1951 by George Whitman



mercoledì 10 aprile 2013

Amsterdam tra i suoi canali..

Amsterdam viene considerata la "Venezia del nord" per i numerosi canali che la attraversano, ma ciò che la rende unica è soprattutto la sua architettura, veramente affascinante! Piccole case che si susseguono e si specchiano nell'acqua creando un arcobaleno di colori, perché ad Amsterdam non troverai mai una casa uguale all'altra. Ma essa è anche la città dei coffee shops, del quartiere a luci rosse, un insieme di cose che la rendono una delle capitali più belle d'Europa!


mercoledì 3 aprile 2013

I viaggi di Steve McCurry

Quando penso alle varie culture, ai  tanti popoli che ci sono, la mia mente automaticamente non può che andare all'anno scorso, quando decisi di andare al MACRO (Museo di Arte Contemporanea Roma) poiché era stata allestita una mostra fotografica di uno dei fotoreporter più importanti del nostro secolo: Steve McCurry! Ne avevo sentito parlare, ma non conoscevo le sue foto e documentandomi su Internet mi resi conto della bellezza di esse ma soprattutto delle forti emozioni che suscitano a chi le guarda, la mente fa una sorta di viaggio, passa da una cultura ad un'altra, avendo una visione completa del mondo in cui viviamo.
Arrivati al MACRO Testaccio (ex Mattatoio), la fila chilometrica per entrare al museo era già un ottimo presagio. 

En: When I think about the various cultures, my mind automatically goes to the last year, when I decide to go at MACRO (Museum of contemporary arts) in Rome, because there was a photographic exhibition about on of the most important fotoreporter of our century: Steve McCurry! I didn't know his photos and I was entranced by their beauty. When you look this photos the mind travels from a culture to another.



venerdì 29 marzo 2013

I Cookies: biscotti della tradizione americana

Ultimamente mi affascina molto la cultura americana, sarà che ho una gran voglia di visitare la Grande Mela, San Francisco, Chicago o comunque quelle città, quei paesaggi, quegli scorci che fino adesso sono rimasti solo dietro ad un piccolo o grande schermo! Un aspetto che mi affascina sono soprattutto i dolci (come ho già parlato >qui< ) e infatti oggi voglio proporvi dei biscotti facili da fare e molto famosi in America: i Cookies!
Ma che storia hanno questi buonissimi biscotti? Nacquero quasi per caso negli anni '30, dalle mani di Ruth Wakefield, che era solita cucinare biscotti al burro e cioccolato, un giorno però, accorgendosi di aver finito il cioccolato, lo sostituì con delle gocce di cioccolato che rimasero croccanti! Li servì lo stesso e fu un grande successo!
Ma adesso, bando alle ciance, gli ingredienti sono:

  • 230 gr burro
  • 2 gr estratto vaniglia
  • 3 uova
  • 360 gr farina
  • 100 gr zucchero
  • 350 gr gocce di cioccolato
  • 200 gr zucchero a velo
  • 5 gr bicarbonato
  • 10 gr sale grosso 

domenica 24 marzo 2013

Scopriamo Roma #2: Castel Sant'Angelo

Partendo da Piazza San Pietro e percorrendo Via della Conciliazione, si arriva ad uno dei monumenti della città eterna più controversi, in cui passato e presente si fondono in una cosa sola! Sto parlando di Castel San'Angelo, quel castello che percorrendo il Lungotevere si intravede in lontananza in tutta la sua grandezza! Ambientazione anche del famoso libro di Dan Brown: Angeli e Demoni, è uno di quei monumenti che viene un po' messo da parte dal turista che viene a visitare la Città Eterna!

martedì 19 marzo 2013

Scopriamo Roma #1: Piazza San Pietro: l'emblema di Roma..

Abitare a Roma può essere un grande privilegio, per il semplice fatto che a Roma non ti potrai mai stancare di andare in giro a visitare luoghi, musei, giardini perché c'è sempre qualcosa da fare. Non sempre, però, si capisce la grande fortuna che si ha nel vivere in una delle città più belle del mondo, una città che racchiude la storia di migliaia d'anni! E' questo quello che più mi rimprovero: abitare a Roma e non conoscerla come le mie tasche! Probabilmente, nella mente del viaggiatore, con il termine viaggio si indica quel tipo di viaggio per cui devi fare la valigia, organizzare tutto nei minimi dettagli e raggiungere con qualunque mezzo di trasporto la destinazione prescelta..ma non sempre è così! Fare un viaggio è molto di più: può voler dire uscire di casa una bella mattina e cominciare a scoprire gli angoli più misteriosi della propria città, oppure andare a visitare un museo e passeggiare per le vie della tua città..come se avessi gli occhi di un turista! Roma è una città meravigliosa, ma probabilmente chi ci vive la vede con occhi diversi..per esempio io la vedo una città caotica, con una metro che non vale il prezzo del biglietto e con un traffico che alcune volte raggiunge livelli inimmaginabili! Ma, essendo una delle città più belle del mondo, mettersi la maschera del turista è quasi d'obbligo, vedendo con altri occhi le meraviglie che ci stanno intorno! Proprio per questo ho deciso di farvi vedere con una serie di post ciò che questa città può offrire, mettendomi per una volta la maschera del turista che tanto amo quando viaggio :)

venerdì 15 marzo 2013

La fontana Stravinsky

Appena dietro al Centre Pompidou (di cui ho già parlato qui), nascosta all'occhio del visitatore più curioso vi è forse una delle fontane più interessanti e stravaganti che io abbia mai visto: la fontana Stravinsky (1983), che prende il nome dall'omonima place su cui essa nasce! Si rimane estasiati di fronte ai tanti bambini che corrono, giocano e che rimangono colpiti da tutti quei colori così accesi, per non parlare dei tanti turisti che si fermano per ammirare o per fotografare (da angolature diverse) un'opera tanto bella quanto eccentrica! Infatti la fontana è composta da ben 16 sculture che ricordano la vita del musicista (Stravinsky) e che si muovono a colpi di getti d'acqua. 

lunedì 11 marzo 2013

L'Umbria e i suoi colori..

Di solito a Capodanno non si sa mai cosa fare e molto spesso ci si riduce agli ultimi 2 giorni (nei miei casi anche all'ultimo giorno) con tanta, troppa confusione su dove andare e soprattutto cosa fare. Quest'anno, visto i precedenti e non volendo ripetere alcuni errori (come si suol dire: sbagliando, s'impara!), con un gruppo di amici abbiamo deciso di muoverci in tempo e, miracolosamente, già a Novembre avevamo prenotato un casale in Umbria tutto per noi! La ricerca non è stata facile, anzi! Dopo essere stato circa una settimana su Internet sperando di trovare qualcosa, ecco che finalmente trovo il casale giusto: "I casali di Colle San Paolo", immersi in una tranquillità che chi abita in città probabilmente non sa più cosa sia! Non avendo mai visitato l'Umbria sono rimasto molto colpito dai paesaggi e soprattutto dai colori che ti lasciano a bocca aperta! Ma andiamo con ordine, dopo quasi un mese di preparativi, organizzazione, finalmente arriva il 29 dicembre: giorno della partenza!
Il tempo è stupendo, non fa eccessivamente freddo, la giornata ideale per mettersi in viaggio! Percorriamo la Roma-Firenze (A1), uscita Fabro, pochi km da Perugia e arriviamo a Colle San Paolo dove ad accoglierci c'è la gentilissima signora Monica che ci fa sentire subito a casa (purtroppo non abbiamo avuto il piacere di conoscere sua sorella Sabina).  Il complesso comprende tre casali: Poderaccio, Molinella e Fontanelle, il nostro, Molinella, era un antico mulino ad acqua immerso nel bosco e vicino ad un ruscello.


venerdì 8 marzo 2013

L'8 Marzo..

Ciao a tutti :) oggi nello scrivere questo post voglio discostarmi dal tema del viaggio per parlare e fare chiarezza su cosa si festeggia l'8 marzo. 
Oggi, 8 marzo, si celebra la festa delle donne, una giornata per ricordare le conquiste sociali e politiche delle donne. Peccato però che la maggior parte delle persone non sanno effettivamente molto su di essa. Perché venne istituita la giornata internazionale della donna? Quando nasce? Perché venne scelto come simbolo proprio la mimosa? Voglio rispondere a queste poche domande per fare chiarezza su questa festa che celebra tutte le donne del mondo. 
Una leggenda narra che la Festa della Donna sia stata istituita negli Stati Uniti nel 1908 in memoria di tutte quelle donne morte in una fabbrica di New York: la Cotton! Ma questa è solo una leggenda e rimarrà tale, infatti la Giornata Internazionale della donna nasce ufficialmente il 28 febbraio 1909 negli Stati Uniti, istituita dal partito socialista americano a favore del diritto al voto. Al suffragio universale, ben presto, si unirono anche altre motivazioni.. infatti un gruppo di donne scioperò per giorni per chiedere migliori condizioni di lavoro e salari più alti. Ma, probabilmente, il culmine venne toccato con l'incendio nella fabbrica Triangle di New York in cui morirono circa 146 lavoratori. Da quel momento le manifestazioni crebbero a vista d'occhio, venne istituita la Festa della donna in molti Paesi europei. 

Foto dal web

lunedì 4 marzo 2013

La Basilica di Montmartre

Scendere alla stazione della metro Anvers è un pò come tornare indietro nel tempo, perché tra vie e viottoli si entra in una Parigi diversa, una Parigi dove si può ancora respirare la vita bohémien, dove ogni cosa ti fa pensare al passato. A Montmartre (zona più alta di Parigi) sembra ieri che nei più antichi café sedettero grandi artisti, magari sorseggiando un caffè, in cerca di quella ispirazione che prima o poi arrivava. Pensare che quelle vie sono state percorse da grandi poeti fa un certo effetto, parliamo di Baudeleire, Verlaine o pittori come  Toulouse-Lautrec, tutti artisti che nell'800 furono dediti al piacere e alla vita notturna (infatti gli artisti del tempo erano grandi amanti dell'assenzio!).  La Butte di Montmartre è il luogo dove ebbe inizio nel 1871, i cento giorni eroici della Comune (primo tentativo di governo della classe operaia), ma di questo parleremo un'altra volta! Incamminandosi verso Rue de Steinkerque tra una boulangerie e una patisserie, tra i tanti turisti che percorrono strade e stradine per fare una foto, per comprare qualche souvenir o soltanto per ammirare la bellezza di questo luogo, si nota sulla collina a nord di Parigi una Basilica di colore bianco che  domina tutto ciò intorno a lei: 
la basilique du Sacré-Coeur

basilique du Sacré-Cœur

giovedì 28 febbraio 2013

American Brownies

Ho sempre desiderato fare un viaggio negli Stati Uniti, andando a visitare New York, San Francisco (una delle città che più mi attira) oppure Boston, di cui si parla benissimo! :) ma il fatto è che di questi tempi non è facile raggiungere queste mete lontane soprattutto per il costo che hanno i voli transatlantici (circa 700€ se ti va bene), ma sicuramente tra qualche anno sazierò la mia voglia di visitare queste città così diverse dalle nostre ma allo stesso tempo affascinanti!
Dato che non posso raggiungere l'America, sarà l'America a venire da me!..Come? Proponendo uno dei dolci più famosi ma sopratutto buoni, che si possono trovare negli Stati Uniti: i Brownies.
E' un dolce molto semplice da fare, gli ingredienti sono:
  • 175 gr burro
  • 100 gr farina
  • 200 gr zucchero
  • 2 uova
  • 20 gr cacao in polvere
  • 5 gr lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 200 gr cioccolata
  • 60 gr nocciole

En: I have always wanted to take a trip in the USA, going to visit New York, San Francisco or Boston, which is spoken very well! :) but in this period is hard to go in so distant places, for the price of the flight (about 700€), but certainly in a few years I'll be able to visit these cities so different from the our but at the sane time very fascinating! 
I can't reach America, but America can come to me!..how? Proposing on of the most famous and delicious sweet that it's possible to find in the USA: The Brownies.
It's a simple sweet to make, the ingredients are:
  • 175 gr butter
  • 100 gr flour 
  • 200 gr sugar 
  • 2 eggs 
  • 20 gr cocoa 
  • 5 gr baking powder 
  • A pinch of salt 
  • 200 gr chocolate
  • 60 gr hazelnuts
Preparazione (Preparation steps):

1. Preriscaldate il forno a 180°
2. Tagliate il cioccolato a pezzettoni e intanto fate sciogliere a bagnomaria il burro e quando il burro sarà quasi sciolto unite il cioccolato tritato

1. Heat the oven to 180 degrees
2. Cut the chocolate into pieces and fuse in a bain marie the butter and when the butter will be almost melted, add the chocolate

sabato 23 febbraio 2013

Un popolo e la sua libertà..


Ciao a tutti :-), eccoci di nuovo con un nuovo appuntamento con "La Valigia SottoSopra". Oggi voglio parlarvi di uno dei monumenti che più mi ha affascinato nella meravigliosa città di Berlino! Una città che ancora racchiude in se tanti anni di storia, una storia che si può ancora percepire nell'aria..osservando soprattutto lo sguardo e i volti dei tanti tedeschi che gremiscono le piazze e le vie della città. Il monumento in questione è il muro di Berlino, simbolo di una divisione così crudele in un periodo difficile come quello della Guerra Fredda. Una divisione che contrapponeva da una parte l'Unione Sovietica e dall'altra gli USA. Da molti considerato il muro della morte, venne eretto nel 1961 davanti agli occhi esterrefatti dei cittadini che non potevano credere ai loro occhi: dividere in questo modo un popolo fu una cosa spregevole. 


mercoledì 20 febbraio 2013

Il Centre Pompidou: una struttura particolare..

A Parigi, un luogo che molto spesso potrebbe sfuggire all'occhio del turista, indaffarato a visitare i monumenti cardine della città, è sicuramente il Centre Pompidou. Scesi alla stazione della metro "Rambuteau"ci imbattiamo in una serie di patisserie e boulangerie, ottime per rifocillarsi dopo una giornata passata a visitare angoli e scorci di una città bellissima! Proprio di fronte ad esse, si apre davanti ai nostri occhi una struttura alquanto moderna con pilastri e impalcature di acciaio. A prima vista potrebbe sembrare una struttura in fase di ristrutturazione, in realtà non è altro che l'edificio che ospita il Musée National d'Art Moderne. 
Il centro è caratterizzato da tubi, scale mobili, cavi colorati e sono queste piccole caratteristiche che rendono la struttura..unica!


martedì 19 febbraio 2013

Un giardino speciale..

A poche centinaia di metri dalla fermata della metro "Circo Massimo" a Roma, vi è un luogo in cui si può ancora respirare la vera storia della Città Eterna! Infatti posto sul colle Aventino, presso la Basilica di Santa Sabina, si trova Parco Savello, meglio noto come Il giardino degli Aranci. Incastonato come una gemma, ad accoglierci, appena entrati, vi sono numerose piante di aranci che donano al giardino un caratteristico colore arancione.


domenica 17 febbraio 2013

Comincia un'avventura..




Rompere il ghiaccio non è mai cosa semplice, soprattutto se quello che scrivo è il mio primo post! Ho deciso di cominciare questa mia avventura con una foto che rappresenta uno dei panorami più belli che io abbia mai visto: Parigi vista dalla Torre Eiffel! Un panorama che ti cominci a pregustare scalino dopo scalino, passo dopo passo, battito dopo battito e proprio quando pensi che non ci sia mai un arrivo..percorri affannosamente gli ultimi gradini, arrivi in cima, ti fermi e lasci che i tuoi occhi si perdano in uno spettacolo meraviglioso. 
Ho voluto aprire questo blog perché amo viaggiare, vivere esperienze che possono segnare in un modo o nell'altro la mia vita, toccare con mano le diverse culture che animano la nostra Terra e voglio farvi partecipe di tutto questo poiché alla fine "un viaggio è bello raccontarlo"!

A presto

Ultimi Post