Follow Us

lunedì 22 aprile 2013

Scopriamo Roma #3: Il Vittoriano e il Milite Ignoto

Camminare per le vie di Roma è sempre affascinante, perché puoi conoscerla come le tue tasche ma troverai sempre qualcosa di nuovo da scoprire e da fotografare, ma soprattutto camminando per quelle vie ritorni indietro nel tempo.
Anno 1921: la guerra è finita, il Paese è distrutto dal punto di vista economico e politico, gli Italiani sono rimasti con il ricordo di quei lutti che la guerra ha portato con se. Nella Basilica di Aquileia, Maria Bergamas, deve compiere un servizio allo Stato: scegliere tra undici bare quella che rappresenti tutti i caduti della guerra, in preda all'emozione urla il nome del figlio (il cui corpo non venne trovato) e sviene proprio davanti ad una di esse. La bara viene caricata su un treno e gira molte città, e ad ogni fermata migliaia di cittadini che, per un saluto o per una qualche forma di patriottismo, si accalcano, spingono, per dare omaggio ad un soldato caduto per la Patria. Un militare ignoto, la cui identità non è conosciuta. Il viaggio si svolge sull'asse Aquileia-Roma, e proprio a Roma viene celebrata la cerimonia dinanzi al re Vittorio Emanuele III. La salma venne posta nel Vittoriano (monumento in onore di Vittorio Emanuele II), quello che comunemente è conosciuto come Altare della Patria.



Tante le domande dei bambini, che davanti all'altare esordiscono con:

"Papà, papà, perché si chiama Milite Ignoto? 
e perché se è ignoto tutti lo vanno a trovare?"

Dalla fermata della metro B "Colosseo" e percorrendo Via dei Fori Imperiali si giunge facilmente al complesso del Vittoriano, posto in una delle piazze più belle di Roma: Piazza Venezia. Il complesso ospita molte mostre temporanee e anche il Museo Centrale del Risorgimento di Roma.






Nel 2007 sono stati inaugurati due ascensori panoramici che permettono di raggiungere il punto più alto del complesso del Vittoriano, da cui si gode una vista a 360° gradi di tutta Roma, l'unica nota negativa forse è il prezzo: circa 8€!..ma diciamo che per godere di un panorama che spazia dalla Piazza del Campidoglio al Quirinale, dal quartiere Eur ai Castelli Romani, si può anche fare! Soprattutto se è sera, sono 8€ ben spesi :)




Ma qual'è la tematica del monumento? A questa domanda si può facilmente dare una risposta osservando due iscrizioni latine: "Patriae "Unitati" e "Civium Libertati" ("All'unità della Patria" e "Alla libertà dei cittadini"). Un monumento che non ha perso il fascino di un tempo, con quella sua maestosità quasi a voler dire: "Siamo un popolo unito!", perché il Milite Ignoto è il simbolo che unisce l'unità del nostro Paese a tutti quei soldati caduti in guerra e che hanno lottato per dare ai loro figli un futuro migliore.



Molto spesso ci si ferma solo alla superficie delle cose e in questo caso dei monumenti, non andando al di là di quelle mura che hanno la propria storia, a maggior ragione se raccontano l'Unità del nostro Paese.

Curiosità: la tomba del Milite Ignoto è presente anche in altri Paesi, il più famoso è posto, in Francia, sotto l'Arco di Trionfo in onore dei morti non identificati della prima guerra mondiale!

A presto :)
Federico

18 commenti:

  1. Ci sono salita anche io, fino all'ultimo piano, che meraviglia la prospettiva di via del Corso!

    RispondiElimina
  2. Il Vittoriano a Roma non è molto apprezzato dal punto di vista architettonico, lo chiamano (chiamavano) la 'macchina da scrivere' (che ora nessuno usa più) o 'torta nuziale' per il colore bianchissimo, a me invece mi ha sempre affascinato! La statua equestre di Vittorio Emanuele II è così gigantesca (bisogna vederla da vicino) che quando uscì dalla fonderia e posta in loco, venne offerto un pranzo servito dentro la pancia del cavallo e vi presero posto 21 persone!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Andrea, condivido quel che dici! A me affascina tantissimo il Vittoriano, specialmente di sera! :D

      Elimina
    2. Io ci vado preferibilmente d'estate, quando il caldo è quasi insopportabile: ch'è sempre un angolino in alto, su un lato o sull'altro, dove c'è sempre un po' di venticello che ti rimette in sesto!

      Elimina
    3. Hai ragione Andrea, è un monumento sottovalutato ma che ha il suo fascino!

      Elimina
  3. Grazie per questo post, Federico! Non conoscevo la storia del milite ignoto, ed è sempre un piacere conoscere qualcosa in più sulla propria Patria.. oltre che un dovere!
    Mi piacciono molto anche i tuoi scatti!!!!

    pensierinviaggioo.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Manuela :)..conoscere il proprio Paese è il primo passo per poi conoscere la storia di altri Paesi :)

      Elimina
  4. ciao Fede!! che belle foto mi fanno venire voglia di tornare a visitare Roma!!

    un bacione
    sabrina

    http://mycherrytreehouse.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabrina, se non abitassi a Roma la visiterei come turista molto spesso :)

      Elimina
  5. Sono stata al Vittoriano, e sono anche salita là in alto. Era il dicembre del 2008. Ho ammirato la vista meravigliosa sui tetti di Roma, però non conoscevo la storia del Milite Ignoto.
    Ho sentito dire che questo monumento a molti romani non piace, ma io devo dire che l'ho trovato e lo trovo bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece lo trovo molto affascinante, dopotutto racconta un pezzo di storia! :)

      Elimina
  6. ciao Federico, interessante il tuo post e belle le tue foto, il Vittoriano non è tra i monumenti più apprezzati di Roma, ma ha una visuale sui fori Imperiali e Colosseo bellissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Enrica :)..ad alcuni potrà anche non piacere ma ha un panorama stupendo!

      Elimina
  7. Fantastica Roma non solo coi suoi più famosi monumenti, ma anche coi suoi angoli segreti e carichi d'atmosfera. Penso sia quasi impossibile riuscire a conoscerla tutta. Ogni viaggio a Roma è una scoperta. Un salutone e... tanti complimenti per questo blog solare e avvincente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Hai ragione, Roma non è solo i monumenti più importanti ma anche quei piccoli scorci che sono sempre una scoperta! :)
      Un saluto

      Elimina
  8. Che bella Roma, non ci vado da anni! Grazie per questo piccolo tour, ti seguo con piacere! :)
    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere passata Barbara! :)

      Elimina

Fammi sapere cosa ne pensi..
E' sempre importante l'opinione di chi mi legge :)

Ultimi Post