Follow Us

martedì 16 aprile 2013

Shakespeare and Company

Fin da quando ero ragazzino sono sempre stato un grande amante dei libri, dai classici fino ad arrivare alle grandi saghe fantasy (chi non le ha mai lette almeno una volta?) Mi ha sempre affascinato il libro e ancora oggi leggere è uno di quei passatempi che cerco di coltivare il più possibile. Anche se il tempo è sempre poco cerco di ritagliarmi un piccolo angolo di giornata per leggere e staccare un po' dalla quotidianità per immergermi completamente sui libri. 
Avevo sentito parlare di una libreria storica a Parigi, infatti a pochi passi da Notre Dame, sulla rive Gauche,  in rue de la Bucherie si trova "Shakespeare and Co.", una libreria che negli anni venti è stata luogo di incontro per molti scrittori: Hemingway, Ezra Pound, James Joyce. Fondata nel 1919 da Sylvia Beach, rimase aperta fino al 1941 per poi essere riaperta da George Whitman nel 1951.

En: Since was a child, I was always a lover of books, from the classics to the fantasy. Book has always fascinated me and although now time is not so much, I try to read every day. I had listening talk about an historical library in Paris, in fact, near Notre Dame, on the rive gauche, in Rue de la Bucherie, there is "Shakespeare and Co." A library that in the twenties was a meeting point for many writers: Hemingway, Ezra Pound, James Joyce. Founded in 1919 by Sylvia Beach, it was open until 1914 and it was open again in 1951 by George Whitman




Oggi, la libreria, è gestita dalla figlia di Whitman. Appena entrati, sembra di essere catapultati in un altro mondo, sembra come se il tempo si fosse fermato, infatti è ben lontana dalle librerie moderne: scaffali in legno e quell'atmosfera di lettura che oggi è difficile percepire, gli spazi sono molto piccoli infatti ci sono libri ovunque..sugli scaffali, nel sottoscala, insomma dovunque ci sia un minimo di spazio! Shakespeare and Co. divenne ben presto un centro culturale di primaria importanza, infatti diede vita a romanzi come l'Ulisse di James Joyce.

En: Today the library is managed by Whitman's daughter. Just entered seems to be in another world, seems like time so stopped, in fact it is so different to the modern library: wooden shelves and an atmosphere hard to find, spaces are small, books are anywhere! Shakespeare and Co. became a cultural centre, here James Joyce wrote Ulysses.



La libreria nasce anche come sala di lettura, infatti al piano superiore possiamo notare molti angoli con divani e poltrone dove poter leggere; inoltre ospita scrittori, artisti e viaggiatori che possono dormire all'interno della libreria in cambio di qualche lavoretto tra gli scaffali, infatti il confine tra casa e negozio non è poi così chiaro!

En: The library born also like reading room, in fact in upstairs we can see many sofas or armchairs; library accomodate of many writers, artists and travelers that can sleep and in exchange they have to work through books. The border between home and shop is not too clear!

"Non essere inospitale con gli sconosciuti, potrebbero essere angeli mascherati" 


I libri di cui ci si vuole disfare si possono lasciare, o prendere, su una panchina di fronte al negozio, che ha anche una sezione di libri antichi (aperta su appuntamento). Al piano superiore ci si può disfare anche dei vestiti usati che verrano utilizzati dai più bisognosi.

En: If you don't want more your books, it's possibile to leave these on a bench in front of the shop, that has a section of antique books  (open by appointment). Also it's possible to leave the used clothes.


Shakespeare and Co. è una di quelle mete inusuali di Parigi a cui non si può dire di no! Soprattutto chi è un grande amante dei libri e della lettura, chi è per così dire "divoratore di libri" deve visitarla, magari nei giorni infrasettimanali così da non trovare molti turisti e godersi in tutta tranquillità l'aria socievole e magica di questa libreria. 

En: Shakespeare and Co. is an inusual place to visit in Paris! In particular for who is a big lover of books and reading, in the weekdays to not find many tourists and to enjoy the sociable and magic area of this library.

A presto :)
Federico

30 commenti:

  1. Meravigliosa io che no sono un amante di musei a parte quelli di Parigi o altri noti di grandi città di un certo valore....questa libreria penso che un must. Mi ci perderei ore non capirei niente ma non ha importanza è l'atmosfera che si deve comprendere e per questo non ci sono problemi. Bell'articolo buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille :) eh si, questa libreria è proprio un must, soprattutto per chi piace leggere :)

      Elimina
  2. Che bel post! Mi era del tutto sconosciuto quest'angolo magico ed artistico di Parigi.. Ci farò tappa assolutamente da brava divoratrice di libri quale sono :)

    Manuela

    http://pensierinviaggioo.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manuela! è molto più interessante di qualunque altro museo! Neanche io pensavo ci potesse essere un angolo così magico..e invece! :)

      Elimina
  3. ma che bella questa libreria... mi piacciono i luoghi che hanno qualcosa da raccontare!! mi segno questa meta per il prossimo viaggio a Parigi!!

    un bacione
    sabrina

    http://mycherrytreehouse.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un luogo inusuale sicuramente da andare a vedere! :) anche a me piacciono quei luoghi dove si può respirare aria di antico! Grazie Sabrina

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Mi sembra di conoscerla quella ragazza parigina!
    Marina

    RispondiElimina
  6. ho letto con molto interesse il tuo post ...anche io amo leggere ,grazie per avermi fatto conoscere una libreria di cui non sapevo l'esistenza ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere passata Cinzia :)

      Elimina
  7. Bellissimo!! Ci passerei le ore.
    Ha il sapore di una biblioteca antica.
    Se oltre a poter leggere... ci fosse anche qualcosa da sgranocchiare sarebbe il top!! XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido.. io adoro i caffè letterari! Da me ce n'è uno che adoro!

      Elimina
    2. Purtroppo in Italia ce ne sono molto pochi..o almeno dove abito io non si vedono neanche con il cannocchiale! La nostra società è più propensa alla modernità, anche se personalmente l'antico mi affascina molto :)

      Elimina
    3. @Manu: guarda, siccome io amo sia mangiare che leggere, non disdegnerei abbondanti aperitivi tra una pagina e l'altra XD

      @Federico: è vero, io ne conosco solo uno.
      Comunque, l'antico affascina anche me. Considero antiche le cose fino agli anni '70 XD

      Moz-

      Elimina
  8. Sono stato diverse volte a Parigi, ma questa libreria non l'ho mai notata. Piuttosto mi sembra strano che nella capitale della grande francia ci siano delle scritte in inglese sopra un negozio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti pensa che è la prima libreria americana nata a Parigi! Diciamo che vengono venduti soprattutto testi inglesi..:)

      Elimina
  9. Ciao Fede che bel post bravissimo! pieno di informazioni interessanti!

    una domanda sola:ma il widget quello che hai nella colonna a dx con SEGUIMI SU e poi tutte le iconcine come hai fatto a farlo? dove l'hai preso hai un link da girarmi??? THX :) un caro saluto e buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Alessandro! Guarda spiegarlo qui sarebbe troppo lungo, però ti passo un link dove è spiegato tutto: http://smile1510.blogspot.it/2013/01/come-inserire-e-allinerare-i-bottoni.html :) spero ti sia di aiuto!

      Elimina
  10. Adoro le librerie come quella da te raccontata. Piacere di conoscerti, Raffaella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Raffaella, grazie per essere passata :)

      Elimina
  11. Ehi, ciao! Anch'io amo viaggiare, e quella libreria l'ho vista pochi mesi fa: davvero singolare.
    Poichè ho anch'io un blog di viaggi dove mi piace raccontare del mio peregrinare per il mondo e postare foto, posso chiederti come si fa a sovrapporre il nome del blog sulla foto? Perdonami, ma con la tecnologia, forse per via dell'età, sono parecchio impedita, e se non chiedo ai giovani...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola! Guarda su internet trovi alcuni siti che lo fanno automaticamente, io invece ho utilizzato un programma (Gimp), trovi alcune guide su internet :)

      Elimina
    2. Grazie. Proverò a darci un'occhiata e vedo se riesco a capirci qualcosa. :-)

      Elimina
  12. ciao, adoro l'odore dei libri e questa libreria sa proprio di buono!
    se ti va passa da me che c'è una sorpresina per te =)

    RispondiElimina
  13. Bellissimo e interessantissimo post!!!
    I tuoi post mi piacciono sempre tantissimo!!!
    Ciao ciao
    Veronica
    http://veronicamapelliphotography.blogspot.it

    RispondiElimina
  14. caspiterina...
    sono stta a parigi e mi sono persa questa meraviglia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora la prossima volta non potrai non andarci ;)

      Elimina

Fammi sapere cosa ne pensi..
E' sempre importante l'opinione di chi mi legge :)

Ultimi Post